Vinitaly, chiusura con lo sguardo al futuro | AccademiaVino

AccademiaVino

Corsi di degustazione per principianti e sommelier - Corsi WSET in Italia

Vinitaly, chiusura con lo sguardo al futuro

Da Flavio Grassi, 13/04/2017 - 09:30

I cambiamenti climatici sono una realtà ineludibile, e per affrontare con successo le sfide che pongono ai produttori di vino occorre abbandonare il solco delle tradizioni e abbracciare con convinzione la ricerca e l’innovazione. È il messaggio forte e chiaro lanciato dal professor Attilio Scienza, uno dei più noti e stimati ricercatori di viticoltura in Italia.

L’occasione per l’intervento è stata la grande degustazione organizzata dal Wine Research Team ispirato da Riccardo Cotarella a chiusura del Vinitaly 2017. E lo stesso Cotarella ha insistito sulla necessità di un approccio sempre più scientifico alla produzione del vino italiano. Un approccio che permette di proporre al pubblico vini di qualità sempre più alta nel necessario rispetto dell'ambiente.

È proprio sul binomio qualità e sostenibilità a partire dalla ricerca che è nato il Wine Research Team, gruppo nato nel 2012 con 25 aziende e ora arrivato a 34 associati, uniti dall'adesione a un protocollo comune che punta alla produzione di vini di grande qualità senza solfiti aggiunti. Protocollo e ricerche messo a punto da un folto comitato scientifico che comprende alcuni dei più importanti rappresentanti del mondo enologico e accademico italiano: oltre a Riccardo Cotarella e Attilio Scienza danno il loro contributo un docente di Scienze dell'Ambiente Forestale come Riccardo Valentini, un tecnologo di brevetti in campo energetico come Cesare Catelli, un giovane ma già affermato enologo come Nicola Biasi, e tanti altri.

Sul palco, oltre ai 14 produttori i cui vini sono stati presentati nel corso della degustazione, c'erano il presidente del Wine Research Team Vincenzo Tassinari, Ian D'Agata e il direttore di Veronafiere Giovanni Mantovani.

Questi i vini assaggiati:

  • Falanghina dei Mille 2015, La Guardiense
  • Vigna Novali 2003, Terre Cortesi Moncaro
  • Grillo 2013, San Salvatore
  • Rosato anniversario 2016, Leone De Castris
  • Pinot Nero 2013, La Madaleine
  • Bricco dei Guazzi 2015, Genagricola
  • Ottavianello 2014, Carvinea
  • Taurasi Riserva 2012, Donnachiara
  • N. di M. Antica Chiusina 2013, Tenute del Cerro
  • Vigna Camarato 2010, Villa Matilde
  • Amarone Riserva 2013, Montezovo
  • Primitivo Raccontami 2013, Futura 14
  • Don Luigi 2008, Di Majo Norante
  • Sagrantino 2009 Exubera, Terre della Custodia

 

 

Category: